Ispica

Un lembo di terra settecentesca affacciata sul Mediterraneo

Ispica è un graziosa cittadina sul limite orientale della provincia di Ragusa, al confine con quella di Siracusa. Per lungo tempo conosciuta con il nome di Spaccaforno, la città fu rinominata Ispica nel 1935 per volere del Podestà locale.

Ispica si estende su una collina affacciata sul Canale di Sicilia ed è delimitata a est dal tratto meridionale di Cava d’Ispica, una lunga vallata fluviale che attraversa l’altopiano ibleo da Modica a Ispica per oltre 13 chilometri. La lunga cava conserva resti di insediamenti preistorici, catacombe cristiane, abitazioni scavate nella roccia e un’eccezionale biodiversità.

Anche l’antica Ispica si trovava dentro Cava d’Ispica fino al 1693, quando a seguito di un devastante terremoto la città fu ricostruita in cima alla vicina collina della Calandra. Ancora oggi dal centro di Ispica si possono ammirare i resti dell’antico abitato.

La ricostruzione post-terremoto ci restituirà una città con un impianto urbano regolare con ampie strade e piazze che ospitano meravigliosi monumenti tardo barocchi, come le chiese di Santa Maria Maggiore e dell’Annunziata, e grandiosi edifici Liberty, uno su tutti lo stupendo palazzo Bruno di Belmonte.

Ispica è stata scelta da numerosi registi come set cinematografico. Nella città hanno girato “Divorzio all’italiana” con Marcello Mastroianni e Stefania Sandrelli, diversi episodi della serie “Il commissario Montalbano”, i film storici tratti dai romanzi di Andrea Camilleri (“La mossa del cavallo”, “La stagione della caccia” e “La concessione del telefono”) e molti altri film e telefilm. Le tante produzioni che hanno scelto la città testimoniano la bellezza di Ispica e hanno contribuito a farne una apprezzata meta turistica nel sud est siciliano.

I luoghi da visitare

Piazza dell' Unità d'Italia e chiesa di San Bartolomeo

Chiesa e loggiato di Santa Maria Maggiore

La chiesa di Santa Maria e il loggiato sono i monumenti più interessanti di Ispica. La piazza che si apre davanti alla chiesa è chiusa da un elegante loggiato settecentesco che abbraccia il prospetto della chiesa. L’edificio religioso mostra elementi architettonici tardo barocchi e neoclassici fusi in un eccezionale monumento. L’interno della chiesa custodisce uno dei cicli pittorici più importanti di tutta l’area iblea firmato dal grande pittore Olivio Sozzi, la cui mummia viene conservata nella basilica.

Piazza dell’ Unità d’Italia e chiesa di San Bartolomeo
Piazza dell’ Unità d’Italia è la più grande piazza della cittadina. I due edifici principali che vi si affacciano sono il palazzo Bruno, importante esempio di architettura Liberty, e la chiesa di San Bartolomeo che svetta sopra un’alta scalinata. L’elegante chiesa mostra elementi tardo barocchi e neoclassici che testimoniano fasi costruttive diverse

Piazza dell' Unità d'Italia e chiesa di San Bartolomeo
Chiesa della Santissima Annunziata

Chiesa della Santissima Annunziata

Una profonda e scenografica piazza annuncia la chiesa dell’Annunziata. Il fine prospetto è stato riedificato nell’Ottocento ed è concluso da un finestrone che si apre sul cielo azzurro. Il campanile richiama lo stesso colore con le maioliche colore del cielo. L’interno è un trionfo di stucchi firmati dall’artista Giuseppe Gianforma.

Palazzo Bruno di Belmonte

Il palazzo della famiglia Bruno di Belmonte è il più importante edificio Liberty della zona. La struttura, possente come un castello medievale, viene alleggerita dalle decorazioni e dai fregi Liberty grazie alle intuizioni architettoniche di Ernesto Basile. La torre angolare, le inferriate in ferro battuto e le colorate maioliche sul prospetto sono gli elementi più interessanti. Il palazzo è stato ceduto al comune nel 1975 e oggi è sede del municipio di Ispica.

Chiesa di Sant’Antonio Abate

La chiesa di Sant’Antonio è un piccolo edificio di culto ad una sola navata. All’interno si trova un significativo Crocifisso ligneo, un’acquasantiera e un fonte battesimale che risalgono alla chiesa pre-terremoto.

Convento di Santa Maria del Gesù

Il complesso monumentale del Gesù si affaccia sulla costa e gode di un eccezionale panorama sulla campagna e sul mare. La chiesa e il convento costruiti sulla rocca rispondono ad una architettura molto semplice.

 

Cava d’Ispica e Parco Forza

Il parco della Forza si trova nella porzione sud di Cava d’Ispica. Nel parco archeologico sono ancora rintracciabili i resti dell’antica città di Ispica distrutta dal terremoto del 1693. Tutto intorno sono numerose le abitazioni rupestri e le grotte oggi usate come magazzini. Tra i resti più importanti la chiesa Santa Maria della Cava e la grotta della Conceria. Le grotte del parco ospitano ogni anno un interessante presepe vivente.

Cava D'Ispica
Centro Accoglienza Turistica
Dove dormire
Dove mangiare

Mare e Natura a Ispica: spiagge ed escursioni

Sulla costa troviamo le località balneari di Santa Maria del Focallo, di Marina di Marza e di Ciriga. Sulla lunga spiaggia di Santa Maria del Focallo, molto frequentata da turisti e abitanti, sventola la Bandiera Blu. La vicina baia di Punta Ciriga è senza dubbio uno dei tratti più belli della costa ragusana grazie alle stupende calette e ai piccoli faraglioni.

Eventi programmati

Ottobre 2022

1 destinazione

5 città

Modica, Ragusa, Scicli, Santa Croce di Camerina, Ispica

ENJOY BAROCCO

Esportiamo i prodotti

Accogliamo i turisti

Sosteniamo il territorio

SICILIA EXPERIENCE

X